l’anima nera

Spesso mi concentro sul dito invece che sulla Luna e certe battaglie, quelle di civiltà nello specifico, hanno uno schema che mi fa dimenticare la sostanza. Sempre lo stesso. Si tratta di far giustizia, di riparare al torto d’un diritto negato, che sia un utero da affittare o una “A” in fondo a un participio presente. Da una parte i giustizieri e dall’altra, manco a dirlo, i fascisti. Fine della discussione, vietata qualunque analisi di conseguenze e implicazioni. Così le mie domande me le tengo per me, per evitare di rispondere me ne frego, perché non posso permettermelo e non saprò mai se il diritto è a essere italiano o anche svizzero o circasso. M’avete rotto il cazzo e il desiderio più grande è che questi nuovi italiani, non i bambini, ma i padri a cui dovrete concedere, e lo farete, diritti senza doveri, si facciano un partito per la sharia, come altrove, e che vengano a discutere di maternità surrogata e famiglia omogenitoriale alle feste de L’Unità e nelle sedi del PD.

Annunci

via, sciò

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...