un povero accattone

Dato che il romanziere televisivo è uno di quelli che: laggente, il populismo, la cultura e tutte le cazzate di parassiti il cui più degno rappresentante è il signor Tesseranumerouno

o forse dovremmo dire il signor Seicentomilioni?

tu, il suo nuovo capolavoro, te lo devi accatta’ e Dio non voglia che ti fermiamo a un posto di blocco e non ce l’hai in macchina, al posto del libretto o meglio ancora come tessera del partito dei lavoratori (ah ah ah ah).

 

dove avrà preso il numero ‘sto sporcaccione?

E ovviamente l’ipotesi che quel culo che ha sdegnosamente rifiutato di far vedere in privato sarà sugli schermi televisivi è retropensiero sessista.

E pure lui, se era la foto che voleva, poteva chiamare me,

perché ormai, pur evitando le colonne di destra, le so tutte.

dio non esiste

Si dovrebbe trovare il modo per cavare energia dall’indignazione,

anche per dare un senso a tante vite inutili.