a proposito di

014

utero in affitto: il contratto sarà, immagino, a tempo determinato, non meno di nove mesi tranne casi straordinari, ma non di più: ché mio figlio non lo faccio allattare da un’estranea.

Ora, chi potrà permettersi di pagare ventiquattro ore su ventiquattro per nove mesi tutta la roba che sta intorno all’utero? E chi si offrirà per questo lavoretto fatto di nausea, schiena a pezzi e gambe gonfie che si conclude in merda e sangue* e separazione?

Ci sono parti del mondo in cui la uterodopera costerà meno? Approfittarne sarà colonialismo? E come mai a ritenere assurdo che si possano avere delle perplessità sono persone che, descrivendo un normale rapporto di  lavoro, usano termini come padrone, sfruttamento, schiavitù? Forse perché Marx non si è espresso in proposito?

*vabbè ho esagerato, ma non è una passeggiata di salute.

Annunci

via, sciò

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...