Urrah-ankarah

Mi sono accorto di loro che già occupavano lo spiazzo antistante il convento.
Il più alto dei quattro ha lentamente passato in rassegna i due lati sui quali eravamo assiepati, ha cominciato ad alzare alternativamente le braccia scandendo
urrah-ankarah, urrah-ankarah, urrah-ankarah.
Mentre seguivamo il canto ha piegato le ginocchia e le gambe hanno seguito il movimento delle braccia.

Annunci

via, sciò

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...